Storia

Il progetto Vulcania nasce nel 2009 a Soave, rivoluzionando il modo di comunicare i vini e le peculiarità degli stessi nei seminari e nelle degustazioni organizzate nei principali mercati come USA, Germania, Francia e Regno Unito. Per il Consumatore, il messaggio “vino bianco dei suoli vulcanici” risulta estremamente semplice da sedimentare, diventando quasi una categoria enologica nella quale il Soave recita un ruolo fondamentale. L’accostamento della parola “vulcano” a produzioni di pregio induce indubbiamente suggestioni positive a livello cognitivo, come fascino, mistero, forza, fuoco e mito. La garganega del Soave, il Durello dei Lessini, il Trebbiano di Pitigliano, la Falanghina dei Campi Flegrei, la Biancolella di Ischia, il Carricante dell’Etna e tanti altri vitigni originali italiani saranno protagonisti di un originale banco d’assaggio che vede coinvolte molte aziende e tutti i comprensori di origine vulcanica italiani.